Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Aziende » Blog article: Claudio Descalzi: Eni si espande in Medio Oriente, i nuovi progetti del Gruppo

Claudio Descalzi: Eni si espande in Medio Oriente, i nuovi progetti del Gruppo

2 Febbraio 2019 da pressreleasecd

Eni si rafforza in Medio Oriente: il Gruppo guidato da Claudio Descalzi ha annunciato nei giorni scorsi nuovi accordi negli Emirati Arabi Uniti, in Bahrein e in Oman.

Claudio Descalzi

Eni negli Emirati Arabi Uniti: Claudio Descalzi sugli accordi sottoscritti ad Abu Dhabi e Sharjah

Abu Dhabi e Sharjah sono i due Emirati in cui Eni sarà fortemente impegnato nei prossimi mesi. È stato l’AD Claudio Descalzi lo scorso 12 gennaio a firmare i due accordi per l’acquisizione di una partecipazione del 70% in due concessioni esplorative offshore ad Abu Dhabi. “Il Blocco 1 e il Blocco 2 sono estremamente importanti grazie alle sinergie che avranno con la concessione offshore di Ghasha. Tutto ciò rafforzerà ulteriormente l’alleanza tra Eni e ADNOC e Eni contribuirà con le sue competenze nell’esplorazione e tecnologia all’avanguardia a liberare ulteriori risorse nell’offshore di Abu Dhabi” ha spiegato l’AD, sottolineando come si tratti di un nuovo importante passo verso l’espansione del Gruppo in una delle regioni leader a livello mondiale nel settore degli idrocarburi, “non solo attraverso la partecipazione in giacimenti già in produzione ma anche esplorando nuovi blocchi”. Il 14 gennaio invece Claudio Descalzi ha partecipato con il sovrano dell’Emirato di Sharjah alla cerimonia di assegnazione dei diritti di esplorazione delle Aree A, B e C a Eni, risultato della prima gara internazionale competitiva per l’affidamento di aree esplorative nell’Emirato: “Le assegnazioni di oggi – ha spiegato l’AD – sono un’ulteriore conferma della nostra volontà di radicare la nostra presenza in Medio Oriente creando alleanze strategiche a lungo termine”.

Claudio Descalzi: Eni si espande anche in Bahrain e in Oman

La crescita di Eni nella Penisola Arabica non si ferma agli accordi sottoscritti negli Emirati di Abu Dhabi e di Sharjah. Per il Gruppo ulteriori progetti anche in Oman, dove lo scorso 14 gennaio ha firmato insieme alla società di stato Oman Oil Company Exploration and Production (OOCEP) un Exploration and Production Sharing Agreement (EPSA) relativo al Blocco 47 con il governo del Sultanato dell’Oman. Non solo: il 13 gennaio l’AD Claudio Descalzi ha firmato un Memorandum d’Intesa (MoU) con Mohamed Bin Khalifa Al Khalifa, ministro del petrolio del Bahrain e presidente di NOGA (Autorità Nazionale per il petrolio e il gas del Regno del Bahrain) per perseguire future attività di esplorazione nel Blocco 1, area offshore ancora in gran parte inesplorata situata nelle acque territoriali settentrionali del Regno. “Entrare in Bahrain ci consentirà anche di espandere la nostra presenza in una regione chiave del Medio Oriente, in linea con la nostra strategia di diversificazione del nostro portafoglio esplorativo in bacini petroliferi con potenziale produzione di idrocarburi liquidi, mantenendo quote di partecipazione significative in fase esplorativa” ha spiegato Claudio Descalzi sottolineando la sua soddisfazione per la firma di questi accordi.

Inserito in Aziende | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.