Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Informatica » Blog article: Toner per stampanti originali, compatibili o riciclati?

Toner per stampanti originali, compatibili o riciclati?

27 Ottobre 2017 da Merellir

Una buona stampante ci vuole. Nuova. Sia che la si usi per lavoro, sia che serva per la tesina di quinta elementare del figlio.
E poi c’è quell’offerta imperdibile al centro commerciale: un bel risparmio.
Ma se siamo così attenti al risparmio, perché poi ci troviamo a spendere una fortuna in toner?

Le cartucce per stampanti devono per forza costare tutte una fortuna?

Nella maggioranza dei casi è così. Ce ne siamo accorti tutti: è politica consolidata dei maggiori brand quella di proporre prezzi decisamente alti per l’acquisto di toner anche a fronte di stampanti relativamente poco costose. Anzi, proprio in funzione di quello.
Ma si può risparmiare qualcosa?

La qualità è delle cartucce originali

Se la priorità è la qualità di stampa, non c’è storia: i toner originali sono una garanzia.
Le cartucce originali, per quanto costose, sono quindi assolutamente irrinunciabili per i professionisti: la qualità di stampa non si discute e il numero di stampe che si possono realizzare con una cartuccia sono quelle garantite.
Inoltre l’installazione di cartucce non originali, in caso di guasto alla stampante nuova, potrebbe far decadere la garanzia.

Compatibili: un notevole risparmio

Se abbiamo comprato la stampante sostanzialmente perché il figlio possa fare i compiti, o se le nostre stampe si limitano, per lo più, a bozze da correggere o documenti non fotografici da archiviare, la tentazione di spendere un po’ meno è forte e, forse, anche legittima.
I toner compatibili garantiscono un notevole risparmio.
Sono cartucce prodotte da sottomarche con le stesse caratteristiche di quelle originali che le rendono utilizzabili nelle stampanti dei maggiori brand. Quindi anche in quella acquistata sfruttando la nostra offerta.
Sono molti i tipi di toner compatibili, facilmente reperibili sia nei più tradizionali punti vendita di prodotti per l’ufficio, sia on-line.
Attenzione però, quando si accettano dei compromessi si può andare incontro a delle sorprese.
Anzitutto è sempre meglio accertarsi che la cartuccia sia davvero compatibile con la nostra stampante controllando attentamente marca e modello. (Di solito sulle confezioni è riportato chiaramente)
Facciamolo al momento dell’acquisto e non sono quando, una volta tolta dalla confezione, per quanto la giriamo e rigiriamo non ci sarà verso di farla entrare.
Inoltre, nella maggioranza dei casi la resa della cartuccia di toner compatibile non è del tutto equivalente a quella delle cartucce originali, sia come qualità di stampa, sia come durata e quindi come quantità di stampe che si possono realizzare.

Rigenerate o ricaricabili: anche fai da te col kit specifico

Si parla sempre più spesso di cartucce di toner rigenerate.
Si tratta di aziende che riciclano le cartucce esaurite, le sottopongono a un processo per ricaricarle e le rivendono a un prezzo decisamente inferiore a quello delle originali. Non è difficile trovare stores specializzati che le propongono, anche on-line e il confronto dei costi è immediato.
Ma si tratta anche di portare la nostra cartuccia esaurita a un tecnico che la ricarica di inchiostro e ce la restituisce in grado di stampare ancora o di acquistare cartucce ricaricabili con un kit specifico che ci permette di eseguire l’operazione noi stessi
In questi coso, sia che la si porti a rigenerare sia che lo facciamo noi stessi, l’involucro plastico della nostra cartuccia resta lo stesso quindi non ci saranno problemi di compatibilità con la stampante nella quale l’abbiamo usata fino a poco prima, ma la qualità di stampa e la durata possono non essere più gli stessi.
In particolare teniamo presente che i componenti esterni della cartuccia vanno comunque incontro anch’essi ad usura e potrà essere necessario, dopo un paio di rigenerazioni, sostituire l’intera cartuccia.

Inserito in Informatica | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.