Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Solidarietà » Blog article: Donare Il 5 Per Mille Alla Ricerca Sanitaria, Ecco Come Si Fa

Donare Il 5 Per Mille Alla Ricerca Sanitaria, Ecco Come Si Fa

29 Giugno 2019 da GianlucaYu

Aiutare la ricerca sanitaria con il 5 per mille? È possibile. La quota Irpef del 5 per mille è un contributo che ogni cittadino deve necessariamente dare sulla sulla dichiarazione dei redditi. Si tratta di un contributo importantissimo perché ha come scopo quello di finanziare i fondi del terzo settore. Mentre in passato, ovvero fino alla finanziaria del 2006, lo Stato decideva in maniera autonoma a chi dare i fondi per il 5 per mille, in modo tale da finanziare il sociale, adesso invece il governo ha optato per una situazione completamente differente. Infatti a partire dalla manovra finanziaria dell’anno 2006, è possibile puntare su il 5 per mille per sostenere attività socialmente rilevanti. Finanziare la ricerca sanitaria con il 5 per mille è diventata una pratica molto diffusa proprio perché grazie a questo fondo è possibile sostenere un settore, come quello della ricerca sanitaria che molto spesso non viene sostenuto dalla politica né tanto meno dallo Stato, perché creerebbe problemi finanziari e soprattutto, non si riesce a capire bene quali sarebbero poi le attività finanziarie e quali invece escludere per mancanza di fondi. Lo Stato quindi un po’ se ne è lavato le mani, nel senso che dà l’opportunità ai cittadini, attraverso il principio della sussidiarietà orizzontale di decidere quale settore finanziare e quale no.

Ricerca Sanitaria 5 Per Mille, Come Fare Per Sostenere Questo Ambito

Per sostenere la ricerca sanitaria attraverso il 5 per mille, servirà essere innanzitutto bene informati su quelle che sono le tipologie di prodotti e di progetti da mantenere. Infatti, prima di recarsi dal commercialista per effettuare, come da consueto, la dichiarazione dei redditi, il consiglio è quello di informarsi presso il proprio commercialista oppure presso il sito dell’Agenzia delle entrate su quali sono i beneficiari del 5 per mille. Infatti, esiste un elenco direttamente sul sito istituzionale dell’Agenzia delle entrate in cui sono riferiti tutti quelli che sono i beneficiari del 5 per mille, ovvero quei soggetti che per legge è per requisiti, in quanto grande senza scopo di lucro nel terzo settore, hanno la possibilità di ottenere il beneficio del 5 per mille.

Trovare Un Ente Che Si Occupa Della Ricerca Sanitaria Per Il 5 Per Mille

Sul sito dell’Agenzia delle entrate troverete tutti i riferimenti di quelli che sono i beneficiari dell’Istituto del 5 per mille. Una volta trovati questi punti non vi resta altro che parlare con il vostro commercialista, trovare il codice fiscale e finanziare, attraverso la dichiarazione dei redditi, questo settore. È evidente che vi converrà sempre verificare attraverso l’aiuto della rete quali sono i progetti che questa associazione, Onlus oppure società senza scopo di lucro stanno portando avanti per sostenere il mondo della ricerca sanitaria. Tra i principali progetti che vengono specificati, vi sono quelle per trovare un malattie rare oppure progetti che invece si basano sulla necessità di migliorare la qualità della vita di persone che vivono una condizione disagiata a causa di alcune malattie o patologie gravi.

La Ricerca Sanitaria Il 5 Per Mille, I Vantaggi

Sicuramente, dare la possibilità ai cittadini attraverso il principio della sussidiarietà orizzontale, di finanziare la ricerca con il 5 per mille, un’occasione in più ai governi di poter dare fondi a questo tipo particolare di provvedimento. Questo perché, il 5 per mille, ovvero il 5 per mille della quota Irpef che ognuno in base al proprio reddito deve dare allo Stato, verranno dirottati verso servizi socialmente rilevanti e si farà seguendo un principio di scelta deciso in maniera diretta dei cittadini. Maggiore sarà l’influenza e la gravità di una determinata patologia, maggiori saranno le possibilità che nasca nei cittadini lo spirito tale di solidarietà da spingere a fare donazioni e quindi sostenere quell’ambito di ricerca.

Inserito in Solidarietà | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.