Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Varie » Blog article: Francia, rugbista muore dopo doppio placcaggio. Nicolas Chauvin si era sentito male in campo domenica sera. L’incidente, ha riaperto il dibattito sulla pericolosità per le commozioni cerebrali nel rugby

Francia, rugbista muore dopo doppio placcaggio. Nicolas Chauvin si era sentito male in campo domenica sera. L’incidente, ha riaperto il dibattito sulla pericolosità per le commozioni cerebrali nel rugby

25 Dicembre 2018 da dagata

Francia, rugbista muore dopo doppio placcaggio. Nicolas Chauvin si era sentito male in campo domenica sera. L’incidente, ha riaperto il dibattito sulla pericolosità per le commozioni cerebrali nel rugby

Nicolas Chauvin, un promettente giocatore della squadra di rugby dello Stade Français Paris (prima divisione francese) è morto dopo un doppio placcaggio subito domenica sera durante una partita contro il Bordeaux-Bègles. Lo ha annunciato lo stesso club su Twitter questa sera. Chauvin era rimasto a terra in campo dopo 7 minuti per un doppio placcaggio per cui si è sentito male negli spogliatoi e subito dopo ricoverato all’Ospedale universitario di Bordeaux. Si era ripreso per due volte ma ha avuto un successivo malore che questa sera gli è stato fatale. Lo Stade Français è in lutto ed esprime le sue sincere condoglianze alla famiglia. E’ ancora troppo presto per stabilire se il colpo subito sia stato la causa del decesso. Il fatto che l’accaduto Nicolas Chauvin, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è l’ultimo di una lunga lista che fa aumentare le preoccupazioni per le commozioni cerebrali nel rugby. Alcune regole sono già state cambiate per dare più tempo per riprendersi a giocatori che subiscono dei duri colpi alla testa.

Inserito in Varie | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.