Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Blog, Varie » Blog article: Gli Occhiali da Vista dal Medioevo ad Oggi

Gli Occhiali da Vista dal Medioevo ad Oggi

12 Ottobre 2018 da otticafirenze

La storia degli occhiali da vista risale al XII secolo anche se in civiltà più antiche abbiamo importanti testimonianze dell’utilizzo di alcuni supporti per la vista come cristalli e sfere d’ingrandimento, si narra che lo stesso Nerone utilizzasse uno smeraldo per vedere le lotte dei gladiatori nell’arena proteggendosi dai riflessi del sole.
Lo stesso Pitagora capendo i principi della rifrazione della luce utilizzava specchi concavi e convessi che permettevano l’ingrandimento di ciò veniva visto attraverso di essi, questa “tecnologia” la cui paternità viene attribuita come già scritto a Pitagora.
Le nozioni di Pitagora vennero successivamente sviluppate dallo studioso di ottica Ruggiero Bacone a cui è attribuita l’invenzione delle prime lenti in vetro minerale, queste furono le basi per la realizzazione degli occhiali e di altri oggetti come il telescopio di Galilei che rivoluzionarono la vita e la conoscenza delle persone.
Tralasciando la storia delle lenti e degli altri metodi utilizzati per l’ingrandimento si può cominciare a parlare di occhiali da vista veri e propri solo nel 1300, quando un abile maestro vetraio di Murano creò per primo un oggetto che somigliasse a quelli che sono gli occhiali moderni che si possono trovare in qualsiasi negozio di ottica Firenze o di qualsiasi altra città.
A dire il vero qualcuno attribuisce l’invenzione degli occhiali da vista ad un frate domenicano di nome Alessandro della Spina che pochi decenni prima nel monastero di Santa Caterina da Pisa riuscì a realizzare un qualcosa che somigliasse agli occhiali grazie ai suoi studi sull’ottica.
Non si sa bene se tra il frate domenicano e il maestro vetraio di Murano esistesse un correlazione ma è un dato di fatto che dopo questi due fatti vicini nel tempo si cominciano ad avere i primi esempi di occhiali moderni oltre all’invenzione del primo telescopio da parte di Galileo Galilei.
C’è da dire che le prime forme di occhiali erano utili solo ai presbiti e cioè a quelle persone che avevano problemi di vista da vicino, per soddisfare le necessità dei miopi che avevano difficoltà visive da lontano si dovrà aspettare l’invenzione delle lenti correttive nel 1550
Con la successiva invenzione della stampa e la diffusione di giornali e libri aumento esponenzialmente la domanda di occhiali e nel 1730 l’inglese Edward Scarlett diede vita alla fabbricazione dei primi occhiali con stanghette di sostegno.
In questi secoli si alternarono vari metodi sostegno alle lenti, alcuni complessi da indossare altri più semplici come il sistema di sostegno alle lenti francese conosciuto anche come pinza-naso, fu solo con l’introduzione di nuovi materiali e design più razionali che si ebbero modelli più simili e comodi che si avvicinano di più alle forme degli occhiali attuali.
Fu proprio in italia che fu fondata da Angelo Frescura la prima industria di occhiali 1878 e più precisamente a Calalzo di Cadore, con l’avvento dell’industria la diffusione degli occhiali è cresciuta esponenzialmente fino ad oggi dove ai classici occhiali da vista si sono aggiunti anche gli occhiali da sole per la protezione degli occhi contro l’eccessiva luminosità.

Inserito in Blog, Varie | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.