Cerca:
comunicati-stampa.biz
 Login | RSS |

Comunicati stampa

Ogni giorno tutte le informazioni aggiornate dal Web. Richiedi gratuitamente la pubblicazione del tuo comunicato.
Ti trovi su: Home » Weblog » Economia e finanza » Blog article: Strumenti di controllo delle banconote

Strumenti di controllo delle banconote

23 Gennaio 2018 da Merellir

Uno strumento di controllo delle banconote è importantissimo per chiunque gestisca un negozio o un’attività professionale e quindi riceva denaro contante dai clienti. Un rilevatore di banconote false deve essere affidabile e dare risultati certi, essere pratico e versatile e, se si vuole un prodotto longevo, aggiornabile con nuove valute e nuovi tagli di carta moneta.

Come scegliere un rilevatore di banconote

I migliori rilevatori di banconote false verificano la carta moneta inserita grazie a controlli di diverso tipo, fra cui magnetico, infrarosso, filigrana, colore, filo di sicurezza, ologramma, dimensione e spessore. In questo modo è possibile rilevare la totalità delle banconote contraffatte o perché queste ultime falliscono almeno uno dei controlli impostati. Un buon dispositivo deve essere anche pratico e veloce da utilizzare. Il controllo deve essere molto rapido, soprattutto per chi deve sottoporre un gran numero di banconote al rilevatore e altrimenti rischierebbe di perdere tempo. Altro fattore importantissimo da considerare nella scelta del rilevatore di banconote false è la possibilità di aggiornare il software in uso per poter aggiungere nuovi tagli e nuove valute da verificare.

Affidabilità e versatilità

Un buon rilevatore di banconote false deve essere completamente affidabile. Molti modelli presenti sul mercato sono testati e approvati dalla Banca Centrale Europea e garantiscono un’affidabilità del 100%. In molti casi il dispositivo ha già preimpostate delle valute verificabili, fra cui in genere i tagli maggiori di banconote in euro (soprattutto 50 e 100 euro, che sono i più comuni). Molti modelli permettono di aggiornare il software e installare nuovi tipi di carta moneta. Questa opzione è molto importante per chi desidera controllare anche i tagli più piccoli, come 5 o 10 euro, oppure maneggia abitualmente valute diverse (ad esempio dollari), come chi gestisce un hotel o un’attività frequentata da turisti stranieri. La possibilità di aggiornare il software si rivela fondamentale quando, come avvenuto di recente con gli euro, vengono coniati dei nuovi tagli di banconote o si modificano gli standard di quelli già in uso.

Rilevatori a luce ultravioletta

Alcuni rilevatori di banconote false non compiono controlli veri e propri sul denaro inserito, ma si limitano ad illuminarlo con della luce ultravioletta. Le banconote autentiche hanno dei segni visibili all’ultravioletto che spesso mancano in quelle contraffatte. La verifica però viene effettuata dall’operatore stesso, che deve decidere in prima persona se accettare o meno il denaro. Il rilevatore di banconote false non emette un responso univoco sulla qualità del denaro. Questi modelli sono quindi considerati meno affidabili, ma hanno prezzi estremamente ridotti rispetto agli strumenti di controllo veri e propri e possono rivelarsi adatti per chi gestisce un flusso di denaro molto ridotto.

Inserito in Economia e finanza | Nessun Commento »

Lascia un commento

Nota bene: I commenti saranno soggetti a moderazione.